Il 24 aprile scorso è stato firmato dal Ministro dell’Ambiente il decreto – di imminente pubblicazione in G.U. – che rende facoltativo l’uso del sistema SISTRI per i “piccoli produttori” di rifiuti pericolosi.

Tra le novità contenute nel provvedimento ministeriale, segnaliamo:

  • l’obbligo di adesione al Sistri solo per le imprese e gli Enti produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi che abbiano più di 10 dipendenti;
  • l’esclusione dal sistema di tracciabilità dei rifiuti di tutte le imprese agricole che conferiscono i rifiuti prodotti nei circuiti organizzati di raccolta;
  • le disposizioni per l’avvio di operatività del SISTRI riguardo ai rifiuti urbani della regione Campania.

Il decreto chiarisce, altresì, le modalità di gestione dei trasporti intermodali fissando a 30 gg. il termine massimo di durata del deposito preliminare e proroga al 30 giugno 2014 il versamento del contributo annuale (nella misura e con le modalità previse dalle disposizioni vigenti).

Per maggiori informazioni e appuntamento contattate i nostri uffici Sicurezza Qualità e Ambiente .

Condividi la notizia: