In pieno giorno, nessuno ha dato l’allarme!

“Ai furti ci siamo abituati, ma così, in pieno giorno, è davvero sconfortante!”. Antonino Mondella, giovane titolare della pizzeria da Toni, in via Francesco Crispi, non si dà pace nel raccontare l’episodio: “Da quando abbiamo aperto la pizzeria, questo è il settimo furto che subiamo in sei anni di lavoro. Il ladro è passato da una piccola finestra prendiluce, ha preso la cassa con i soldi della mattina e poi si è dileguato. Peccato che erano le quattro del pomeriggio, in pieno centro, con gente che passava regolarmente. Quello che fa più male è che nessun ha sentito il dovere di chiamare il 112 davanti ad un signore appeso ad una finestra intento ad entrare in un locale”.

“Ci vorrebbero provvedimenti più efficaci e interventi più incisivi, soprattutto contro personaggi che sono ben noti e conosciuti e che ripetutamente compiono reati di questo tipo” – aggiunge Antonino che sottolinea come – “l’impegno delle forze dell’ordine e dei poliziotti in strada è comunque fuori discussione. Spero che con l’aiuto delle telecamere interne si risalga velocemente al ladro per impedirgli di tornare a delinquere e danneggiare altre attività”.

Si unisce alla richiesta di più sicurezza degli imprenditori il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli: “Siamo concretamente vicini a questa attività e a tutte quelle, troppe, che purtroppo sono vittime di furti, reati, danneggiamenti vari. In effetti, non è un segnale incoraggiante che nessuno dei passanti abbia chiamato la polizia in questo frangente. Speriamo almeno che i video realizzati dalle telecamere interne siano utili ad individuare la persona. Noi restiamo a disposizione delle attività commerciali e continuiamo il dialogo con Prefettura e Questura, a partire proprio dalla possibilità di realizzare finalmente un collegamento diretto con la centrale operativa delle forze dell’ordine”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: