Confcommercio Provincia di Pisa scrive al prefetto, al questore, al comando provinciale dei Carabinieri, al comandante della polizia municipale, al sindaco Conti e all’assessore alla sicurezza Bonanno chiedendo più controlli e una maggiore sicurezza alla spiaggia libera di Tirrenia. “Riceviamo segnalazioni quotidiane sulla presenza di numerosi avventori poco avvezzi al rispetto delle distanze e inclini ad assembramenti” – spiega il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli: “Quello che ci preoccupa è che continuando con questo andazzo, la situazione possa degenerare rapidamente, un po come accaduto lo scorso anno. Per questo, ci siamo rivolti a istituzioni e forze dell’ordine affinché intervengano per tempo ad attenzionare e mettere sotto controllo la spiaggia. Per adesso non abbiamo ricevuto risposte, ma siamo fiduciosi che questo accadrà presto”.

La proposta di Confcommercio nelle parole del direttore è chiara: “soprattutto adesso, ad inizio della stagione estiva, consideriamo efficace l’istituzione di un presidio fisso, con la collaborazione di forze dell’ordine e polizia municipale. Sarebbe un segnale utile ad abituare ad una condotta rispettosa delle regole tutti coloro che usufruiscono della spiaggia libera senza un minimo di cautela e di prudenza verso gli altri. Quello che vogliamo scongiurare è che si ripetano gli episodi spiacevoli accaduti negli ultimi anni”.

Conclude Pieragnoli: “Proprio perché le premesse per un ritorno alla normalità ci sono tutte, a partire da una stagione estiva che potrebbe segnare una effettiva e concreta ripartenza, considerando anche l’importanza che stabilimenti balneari e strutture ricettive rivestono per l’economia del litorale pisano, diventa ancora più fondamentale garantire sicurezza e controlli. Forze dell’ordine e amministrazione hanno dimostrato fino ad oggi disponibilità ad affrontare questi nodi. Siamo convinti che la nostra segnalazione non cadrà nel vuoto”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: