Il presidente di Confcommercio Pisa seguirà le iniziative legate all’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Un nuovo, prestigioso incarico per Stefano Maestri Accesi. Il presidente di Confcommercio Provincia di Pisa è stato nominato responsabile Confommercio Toscana per il Pnrr, con l’incarico di monitorare e seguire tutte le iniziative relative all’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. La delega è stata conferita a Maestri Accesi, presidente dell’associazione di via Chiassatello dal maggio 2021, nel corso del consiglio direttivo della Confcommercio regionale.

“Una nomina che conferma le competenze e la professionalità mostrate da Maestri Accesi nei primi sette mesi da presidente della nostra associazione, la più importante e rappresentativa nel settore del commercio, turismo e servizi” afferma il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli, che rivolge al presidente “sinceri complimenti e i migliori auguri per questo incarico strategico che permetterà a Confcomercio di seguire da vicino le potenziali risorse di cui potrà beneficiare il territorio nei prossimi anni. L’associazione avrà in questo modo una figura ad hoc a livello regionale per la straordinaria opportunità offerta dal Recovery Plan dell’Unione Europea attraverso il Pnrr, che mette a disposizione finanziamenti per 191 miliardi di euro, da adesso fino al 2026”.

“Un’occasione irripetibile che la politica non può farsi sfuggire per sostenere e rilanciare un tessuto economico martoriato dalla crisi economica e dalla pandemia” afferma Maestri Accesi. “Gli enti locali hanno l’opportunità di presentare progetti per investimenti su infrastrutture, sostenibilità, ambiente, cultura e turismo, e in questo modo potremo avere un ruolo attivo nel monitoraggio di un piano decisivo per lo sviluppo della sostenibilità e dell’attrattività del territorio”.

“Nell’area pisana penso a progetti che possano coinvolgere ad esempio lo sviluppo del nodo aeroportuale di Pisa, il potenziamento dell’alta velocità ferroviaria verso la costa, un piano per rilanciare il turismo e aumentare la permanenza di turisti a Pisa e provincia e la riqualificazione del litorale pisano. Il tema infrastrutture sarà particolarmente importante a lungo termine anche per rendere il Paese indipendente, almeno in parte, dalle richieste di energia verso l’estero, cosa questa che ha fatto salire alle stelle il prezzo delle bollette provocando danni enormi alle imprese italiane. Questi temi che non possono rimanere sulla carta, ma hanno bisogno di uno sviluppo concreto” conclude Maestri Accesi.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama