Stop all’invasione dei mercatini: Confesercenti li porti altrove!

“Invadono Pisa con mercatini di pessima qualità e a rimetterci è la città e il suo commercio migliore”. E’ ConfcommercioPisa per bocca del suo coordinatore sindacale Alessio Giovarruscio a replicare a Simone Romoli a proposito del mercatino di via Oberdan: “Confesercenti Toscana Nord copre una vasta area di province toscane, credo bene che il signor Romoli, che peraltro conosce molto bene Viareggio. e dimostra tanto di amarli, potrebbe rivolgersi facilmente ad altre località liberando una volta per tutte Pisa da questi mercatini di pessima qualità. Da piazza Vittorio Emanuele a Logge di Banchi, dal Mercato Europeo a via Oberdan è un continuo stillicidio di manifestazioni che con la nostra città poco o nulla hanno a che vedere. Basta vessare Pisa e penalizzare il suo commercio migliore in questa maniera indecente per interessi spiccioli di bottega”.

La cosa incredibile è che Romoli, invece di arrossire e provare imbarazzo rispetto a questa valanga di mercatini organizzati dalla sua associazione, pensiamo solo all’inaccettabile muro di barricate addossate al cospetto dei negozi e delle vetrine di via Oberdan durante il Black Friday, o a quella indecorosa tendopoli che occuperà piazza Vittorio Emanuele per tutto il mese natalizio, si permette persino il lusso di puntare il dito contro gli altri” – continua Giovarruscio, che aggiunge: “Il nostro presidente del Centro Storico Andrea Pochini è in Confcommercio da anni e come Romoli sa bene, anche se finge il contrario, nessuna condivisione è possibile, perché siamo da loro divisi in tutto e per tutto. E’ inutile che ci provi: i nostri dirigenti sono abituati a rappresentare le vere istanze dei commercianti e non accetteranno mai di usare l’associazione per fini estranei a questo scopo, e questo è l’unico autentico meccanismo che fa di Confcommercio quello che è”.

Piazza Vittorio Emanuele II

Nell’ottica di sostenere il commercio di qualità e incentivare gli operatori professionali, e in attesa del nuovo Regolamento, Confcommercio continuerà ad andare in giro a testa alta, incontrando e confrontandosi lealmente con tutti i commercianti, nessuno escluso. Non sono sicuro che Romoli possa fare lo stesso” – la conclusione del coordinatore di Confcommercio.

Hai bisogno di ulteriori informazioni o vuoi farci una segnalazione? Contattaci!

Alessio Giovarruscio

scrivi
chiama
Condividi la notizia:
error