tares(1)La Risoluzione n. 9/DF del 9 settembre 2013 del Dipartimento delle Finanze mira a fornire i chiarimenti necessari sulle modalità di riscossione del Tributo comunale sui Rifiuti e sui Servizi (TARES) disciplinando, nello specifico, in merito al versamento della maggiorazione standard per il 2013 e sulla posticipazione delle rate al 2014.
L’articolo 5, comma 4, del Decreto Legge 31 agosto 2013, n. 102 prevede che Il comune predispone e invia ai contribuenti il modello di pagamento dell’ultima rata del tributo sulla base delle disposizioni regolamentari e tariffarie di cui ai commi precedenti.
Per l’anno 2013, il versamento del tributo dovrà essere effettuato in quattro rate trimestrali, scadenti a gennaio, aprile, luglio e ottobre. Per il solo anno 2013, inoltre, il versamento della prima rata è stato posticipato a luglio, con facoltà del comune di differire ulteriormente tale termine (secondo quanto disposto dall’articolo 10 del Decreto Legge 8 aprile 2013, n. 35, per il solo anno 2013 gli enti locali possono stabilire la scadenza e il numero delle rate del versamento del tributo).
Il provvedimento di prassi affronta, inoltre, l’ulteriore problematica rappresentata dalla possibilità per l’ente locale di fissare nel corso dell’anno 2014 la scadenza per il pagamento di una o più rate del tributo dovuto e accertato contabilmente per l’anno 2013.

Condividi la notizia: