Via Oberdan: “Bene la riqualificazione, ma il merito è solo dei commercianti uniti e di nessun altro”

Valorizzare le attività storiche, prima che sia troppo tardi

“Se in via Oberdan è finalmente iniziata la riqualificazione è grazie ai commercianti delle zona e alla disponibilità concreta dimostrata dall’amministrazione comunale. Nessun altro può né deve assumersi ingiustamente i meriti di un lungo lavoro che dura da anni e anni”. Parlano a nome del Comitato dei Commercianti di Borgo Largo Andrea Pochini e Gjika Vaso e ci tengono a sottolineare che “se qualcosa sta effettivamente migliorando nella zona è soprattutto grazie al lavoro e all’impegno di tutti i commercianti uniti. Per questo ci diventa difficile e non possiamo accettare che ci si appropri dei meriti di questo lungo e faticoso lavoro, e lo troviamo sinceramente offensivo rispetto a tutti i commercianti e al generoso impegno, su tanti fronti, che hanno profuso in questi anni”.

I rappresentanti del Comitato riconoscono che alcuni interventi concreti, a lungo richiesti, sono stati realizzati: “Senza dubbio la situazione sta migliorando: sopralluoghi e continue sollecitazioni hanno convinto l’amministrazione comunale ad investire soldi per la riqualificazione di Borgo Largo e solo per questo semplice fatto ringraziamo l’amministrazione comunale e in particolare l’assessore Raffaele Latrofa. Gli interventi sul restyling dell’arredo urbano, dalle nuove fioriere ai cestini, dai pilomat alle rastrelliere sono sotto gli occhi di tutti, così come il servizio di raccolta dei rifiuti e di pulizia della strada è stato migliorato e reso più puntuale. Anche sul fronte della sicurezza, non possiamo che constatare favorevolemente una maggiore presenza di forze dell’ordine e polizia municipale, mentre come comitato dei commercianti abbiamo ingaggiato un buon istituto di vigilanza come la Worsp Security”.

Adesso si tratta di procedere il più velocemente possibile agli ulteriori e già preventivati passaggi della riqualificazione” – concludono i commercianti di via Oberdan – “per restituire questa parte della città alla piena e soddisfacente fruizione di cittadini e turisti, iniziando magari a sostenere e valorizzare le attività storiche che qui sono ancora presenti. Prima che sia troppo tardi”.

Hai bisogno di ulteriori informazioni o vuoi farci una segnalazione? Contattaci!

Donatella Fontanelli

scrivi
chiama
Condividi la notizia:
error