La richiesta di Confcommercio al Comune

Abbiamo chiesto al sindaco Santi di prorogare la zona rossa in scadenza il 31 dicembre 2024 e di inserire nel nuovo regolamento di decoro e gestione del suolo pubblico la possibilità, per titolari di attività e pubblici esercizi, di installare dehors permanenti nelle proprie aree di pertinenza, oltre alla garanzia di prevedere regole uguali per tutte le attività senza distinguo”. Il presidente di Confcommercio Volterra Sergio Brizi indica gli interventi prioritari in seguito all’incontro con l’amministrazione.

Quella sul contingentamento delle aperture di nuove attività di somministrazione in centro storico è una questione vitale per il percorso di tutela e valorizzazione della qualità del tessuto commerciale e ricettivo della città e deve essere prorogata. Questo regolamento era stato introdotto proprio con l’obiettivo di salvaguardare l’identità e l’autenticità di Volterra e delle sue imprese” spiega Brizi “ma per elevare ulteriormente la qualità dell’offerta e garantire a locali e attività di ristorazione di lavorare anche nel periodo invernale e in bassa stagione sarebbe fondamentale offrire la possibilità di installare dehors permanenti, chiaramente lasciando alle attività il tempo di adeguarsi e programmare i necessari investimenti”.

Sono cinque anni che chiediamo regole chiare e valide per tutti i pubblici esercizi del centro, le stesse che oggi vengono invocate da chi prima non le rispettava e che magari, da domani, comincierà a rispettarle” afferma il responsabile territoriale di Confcommercio Provincia di Pisa Luca Favilli. “L’indirizzo del Comune sul nuovo regolamento va nella direzione auspicata e chiediamo al sindaco uno sforzo per consentire a Volterra e al suo tessuto commerciale di compiere un ulteriore salto di qualità sul fronte dell’accoglienza e dell’ospitalità in ogni periodo dell’anno”.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Luca Favilli