Volterra – Protocollo sottoscritto: via libera al blocco delle nuove aperture!

Home » Blog » Volterra – Protocollo sottoscritto: via libera al blocco delle nuove aperture!

Via libera da Confcommercio al blocco delle aperture di nuovi bar e ristoranti a Volterra. Al termine della concertazione tra amministrazione comunale e associazioni di categoria plaude il presidente di Confcommercio Volterra Sergio Brizi: “E’ una vittoria per Volterra e per il suo commercio. L’obiettivo del provvedimento adottato è quello di salvaguardare l’identità e la peculiarità del nostro commercio e della nostra ristorazione, evitando una proliferazione incontrollata di attività e una concorrenza al ribasso che avrebbero danneggiato il nostro centro storico e i negozi di vicinato e penalizzato oltre misura il turismo di qualità, che è quello che vogliamo per Volterra. Abbiamo sottoscritto il Protocollo di Intesa e siamo soddisfatti della risposta che l’amministrazione comunale ha adottato rispetto alle nostre istanze e sollecitazioni”.

In particolare, sono due gli aspetti che Confcommercio Volterra ha sostenuto in sede di confronto” – sottolinea ancora il presidente Brizi: “In primo luogo abbiamo chiesto e ottenuto di abolire ogni limite ai sub-ingressi per le attività che già insistono all’interno del centro storico, considerando l’imprevedibilità delle situazioni e dei motivi che possono condurre l’avvicendarsi tra imprenditori nella gestione di una impresa economica. In secondo luogo, ci siamo opposti al provvedimento che vietava, sempre all’interno della zona rossa, il cambio di destinazione d’uso di un immobile, così come previsto dalla bozza iniziale del Protocollo. Alla fine siamo riusciti a far comprendere che l’adozione di un simile provvedimento avrebbe messo gli imprenditori in una posizione di netta subalternità rispetto ai proprietari dei fondi, il cui potere negoziale e di imposizione di eventuali aumenti dei canoni di affitto sarebbe aumentato a dismisura. L’amministrazione comunale, sindaco e assessore in primis, hanno compreso perfettamente i rischi concreti di una simile norma e alla fine hanno convenuto di far decadere il divieto di cambio di destinazione d’uso. Tra un anno ci ritroveremo per fare una valutazione di massima e correggere eventuali storture che dovessero emergere in sede di applicazione”.

Grazie all’amministrazione comunale e in particolare all’assessore al commercio Gianni Baruffa che ha recepito le istanze di Confcommercio Volterra” – commenta soddisfatto il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli: “La trattativa si è svolta secondo una modalità di concertazione costruttiva, grazie alla volontà da parte di tutti di raggiungere una soluzione ampiamente condivisa. L’obiettivo è stato raggiunto, da oggi Volterra può contare su gli strumenti normativi ad hoc per difendere e promuovere al meglio la qualità del proprio commercio e dei locali che ne rappresentano l’identità”.

Condividi la notizia:
2019-02-08T08:54:16+00:00