A partire dal 17 Dicembre 2023 è entrato in vigore anche per le attività economiche l’obbligo di adeguarsi alla normativa riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione Europea o delle normative nazionali di cui sono venute a conoscenza in un luogo lavorativo pubblico o privato, conosciuta come Whistleblowing.

Sono tenute all’adeguamento le aziende che hanno impiegato, nell’ultimo anno, la media di almeno 50 lavoratori. Le attività interessate dovranno istituire appositi canali per consentire la segnalazione di comportamenti, atti od omissioni che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’ente privato, oltre che predisporre adeguate procedure che garantiscano la riservatezza dell’identità del segnalante.

Sono previste sanzioni fino a 50.000 euro per le attività che non si adeguano alla nuova normativa.

Confcommercio Provincia di Pisa è a disposizione per l’attivazione del servizio e per ogni ulteriori necessità ai seguenti contatti: